Visualizzazioni totali

sabato 2 febbraio 2013

Le Reggole

Ciao a tutti, qui il nostro obbiettivo è di fare una sagra fantasì ma anche un po fantanò che rivoluzzioni il genere, il nummero e tutta la lettera dura itagliana. Le Kronache di Sdrà sarà una triloggia che costerà di quattro libbri di mille paggine ciascuno, poi basta. I quattro volumi saranno antitolati (i titoli sono provvi suori):

2) Le Kronache di Sdrà - Volume 2: La Compagnia dell'Ano (Nello se n'era andato)
3) Le Kronache di Sdrà - Volume 4: ???
4) Le Kronache di Sdrà - Volume 3: ???

L'idea è che ci deve stare dentro tutto quanto: maghi, streghi, ammazzamenti, nani, ballerine, ammazzamenti, cavalli e cavallerie, ammazzamenti, eccetera, ammazzamenti, e anche gli orchi e tutte le altre cose...Poi il Pointoviù deve andare dove vuoi tù e devi raccontà, raccontà, raccontà senza mai fa vedè gnente, insomma bisogna farsene un vanto di tutti questi cose che vegnono di solito chiamate di fetti.

I quattro volumini saranno sritti uno alla volta o forse anche tutti contemporaneamente, non si so. Per parteciparci con noi basta aggiungere un commento ai post e questo verrà da me inglobbato nellopera, oppure mandare una mail all'indirizzo mio che lo trovate QUI, dove a me mi puoi pure mandare a fare in quel paese quando vuoi tu. Ogni uno o anche ogni due che partecipano al proggetto cede impliscitamente ogni diritto e ogni rovescio e sarà tutto da leggere da chiunque a gratis su internet o su milannet e lo puoi copiare oppure no chiunque e come vuoi tu. E se alla fine ci dovesse uscire un libbro di carta di quelli che li puoi toccare con i diti delle mano questo non verrà venduto invece verrà pagato chi se lo legge.

Tempo previsto per la completazione del proggetto: tremila anni.

Ma qui si fanno le cose serie quindi ci voiono le reggole serie:

1) Tutto scritto in perfetto itagliano
2) Ogni parte da aggiungere deve mantenere l'incoerenza con i capitòni precedenti
3) Niente parolacce, cazzo!
4) Non la so ancora, la dico quando mi serve
7) Non si tocca lo schermo con i diti sporchi
5) Quando si scrivete bisogna essere almeni un po sbronzi
6) E vietato rileggere
8) Quando puoi bisogna usare sempre il verbo fare
9) Se hai il dubbio se va bene o no allora va bene
10) Puoi ammazzare libberamente i perzonaggi degli altri ma poi non ti lamentà se poi doppo li fanno risorgitare per maggìa e poi ti ammazzano il tuo preferito.
11) Se mori o stai per morì non ti preoccupà: qualcuno proseguisce al posto tuo.
12) Se possibile bisogna sempre dire: disse Tizio, disse Caio, disse Tizio, disse Caio...

Chi no rispetta le regole non pò contribbuire.

Un grazzie a Zwelzezywer nel cui blogg ho andato a pescarli lì i collabboratori di questo proggetto.

Buon sdrà a tutti quanti!

3 commenti:

  1. mi sembra una scicchezza ...o meglio una scic-ezza...

    RispondiElimina
  2. misembra una sciocchezza...o meglio una scioc-finezza...

    RispondiElimina